La lepre che sconfisse il leone

Nel cuore della foresta viveva un grosso leone, malvagio e crudele. Faceva a pezzi ogni animale che incontrava, e gli abitanti della foresta erano terrorizzati dalla sua presenza. Un giorno decisero di implorare pietà da lui. L’elefante, la scimmia, la lepre e tutti gli altri andarono dal leone, si inchinarono e dissero:

– Salve, potente re del Mondo degli Animali! Perché ci uccidi quando ci incontri? Hai già decimato la foresta: cosa mangerai quando saremo morti tutti? Abbi pietà di noi e non ucciderci più, e noi ti promettiamo che ogni giorno ti manderemo una creatura da divorare.

Il leone accettò la loro offerta.

Il primo giorno gli mandarono per pranzo un elefante, e il leone se lo divorò tutto. Il giorno seguente una scimmia, poi un pappagallo, ed infine venne il turno della lepre.

Ma la lepre non aveva nessuna voglia di lasciarsi divorare, e meditava di ingannare il leone. Pensa e pensa, quando arrivò dal leone era già passato mezzogiorno.

– Cosa hai fatto in tutto questo tempo? Non sai a che ora mangio? – ruggì il leone alla lepre.

– Sì, lo so, potente re del Mondo degli Animali, ma non è stata colpa mia se lui mi ha trattenuta così a lungo – rispose la lepre.

– Chi ti ha trattenuta? – ruggì il leone.

– Il leone – rispose la lepre.

– Quale leone? Vuoi dire che c’è qualche altro leone, oltre me, in questa foresta?

– Sì, Sire, e dice di essere più forte di te, potente re degli Animali! Mi ha incaricata di dirti che quando ti incontrerà ti farà a pezzi e ti divorerà.

– Cosa? Portami subito da questo leone, e gli mostrerò io chi è il più forte! – ruggì furibondo il leone.

La lepre si avviò e condusse il leone ad un pozzo:

– Potente Re degli Animali, guarda in questo pozzo, perché l’altro leone vive qui.

Il leone guardò giù nel pozzo e vide effettivamente un leone. Digrignò i denti, lanciò un terrificante ruggito e si lanciò nel pozzo dove naturalmente annegò.

E così l’abile lepre ingannò il potente leone e salvò tutti gli altri animali della foresta.

Indovinate da quale paese viene questa favola   POLONIA   BRASILE   INDIA